Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Balli Popolari

balli popolari hpRitmo ipnotico della musica, movenze vorticose delle danze: queste le caratteristiche dei balli popolari caratteristici soprattutto del sud italia.

Pizzica, Tammurriata e Taranta sono danze tradizionali cariche di significati simbolici capaci di valorizzare al tempo stesso il ballo individuale e quello di gruppo.

Il corso offre a tutti i partecipanti la possibilità di vivere un'esperienza sia culturale che di esercizio fisico favorendo lo sviluppo di una dimensione conviviale e di grande divertimento. Il corso affronterà lo studio di tarantelle provenienti da diverse aree, in particolare la Pizzica e la Tammurriata.

La Pizzica (giunta alla ribalta negli ultimi decenni col nome di Taranta), ballo di origine agro-pastorale, è una danza di coppia oggi identificata come emblema del Salento, ma diffusa originariamente anche nel Tarantino, in tutto il Barese, il Materano e nell’area ionica della Basilicata. Le varianti stilistiche tradizionali di questo ballo sono molteplici e variano profondamente da zona a zona, da paese a paese, oggi nelle piazze e nei concerti possiamo osservarne una riproposta aggiornata e contaminata da forme e movenze anche molto distanti da quelle delle origini.

La Tammurriata o ballo sul tamburo, anch’essa danza di coppia della grande famiglia delle tarantelle, legata al culto devozionale delle sette Madonne, è testimonianza di un passato pagano in cui i cicli delle stagioni e la terra venivano omaggiati con riti e suoni di tamburo. La sua esistenza è già documentata nel V secolo A.C.. In origine danza di fertilità e di corteggiamento, è a tutt'oggi viva nelle feste popolari, devozionali e domestiche della Campania.

Il corso non richiede previe competenze nell’ambito della danza.

Istruttrici: Raffaella Moschella e Cristina Cosentino

Inizio corso 1 ottobre alle ore 21.

Vieni a fare una prova gratuita!

Chiama 067231464 o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.